La Audi RS3 Sportback in anteprima italiana a Torino

Audi al Parco Valentino con le sportive RS, anteprima italiana per la RS3 Sportback

di Sergio Troise
  • condividi l'articolo

TORINO - Sarà disponibile da noi soltanto a fine estate, ma al Salone di Torino Parco Valentino è stata esposta in anteprima per l’Italia. E ha fatto scalpore: la nuova Audi RS3 Sportback è infatti un’auto ad alte prestazioni che promette il meglio in materia di sportività applicata ad una vettura compatta di classe premium. Come tradizione per il marchio dei quattro anelli, è una sintesi perfetta di sobrietà, tecnologia, prestazioni, un’auto adatta all’uso quotidiano ma anche al puro divertimento di guida su percorsi particolarmente stimolanti.
 

 

Il pezzo forte sta sotto al cofano: è il motore 5 cilindri 2,5 litri TFSI sottoposto ad una serie di aggiornamenti che ne hanno elevato la potenza a 400 cv/480 Nm (33 in più del modello uscente), orgogliosamente definito dai tecnici di Ingolstadt “il cinque cilindri di serie più potente al mondo”. Costruito su un basamento in alluminio, il rinnovato propulsore dell’Audi RS3 Sportback ha perso 26 kg, contribuendo in tal modo a migliorare ulteriormente le doti di agilità e il comportamento dinamico dell’auto.

Cambio doppia frizione S-tronic a 7 marce e trazione integrale quattro svolgono ovviamente un ruolo determinante nel tenere alto il livello delle prestazioni, paragonabile a quello di autentiche supercar: basti dire che la velocità massima viene limitata elettronicamente a 250 km/h, e che è possibile, su richiesta del cliente, liberare tutta la potenza disponibile, fino a raggiungere i 280 km/h (ove consentito). Bruciante l’accelerazione: 4,1 secondi per passare da 0 a 100 km/h. Tutto ciò – assicura la Casa – senza incidere particolarmente sui consumi.
 

Promette faville anche l’assetto sportivo RS Plus, con regolazione adattiva degli ammortizzatori (a richiesta). Il conducente può influire sul funzionamento di questi componenti scegliendo tra le modalità comfort, auto, dynamic e individual. Il controllo elettronico della stabilità (ESC), con gestione selettiva delle coppie sulle singole ruote e la modalità sportiva specifica RS incidono ulteriormente sulla maneggevolezza. Se non bastasse, la rinnovata sportiva Audi dispone di servosterzo progressivo, di assale posteriore multilink a quattro bracci e di un assetto rigido con abbassamento delle sospensioni di 25 mm rispetto alla normale A3. A richiesta è disponibile il pacchetto Sport Plus che assicura un handling ancor più preciso ed uno stile di guida altamente sportivo grazie al sistema Magnetic Ride. A richiesta, anche i freni carboceramici sull’anteriore.

Esteticamente l’auto si fa notare per alcuni interventi mirati, come le grandi prese d’aria sul frontale, i passaruota più pronunciati (la carreggiata è stata allargata di 2 cm), i cerchi in lega da 19 pollici, i fari a Led con disegno specifico, uno spoiler aerodinamico nella parte posteriore del tetto e una serie di piccoli dettagli estetici, con la sigla RS bene in vista. Inutile dire che gli interni sono in linea con l’abituale perfezione Audi e che le dotazioni in materia di assistenza alla guida e infotainment sono adeguate al rango della marca e del modello.

La Casa di Ingolstadt ha colto l’occasione del Salone all’aperto torinese per presentare al pubblico anche le nuovissime RS 5 Coupé e TT RS, che fanno parte integrante della gamma Audi Sport e sono già disponibili nelle concessionarie italiane.

  • condividi l'articolo
Lunedì 12 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2017 11:24 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti