Il nuovo Momodesign Aero

Momodesign, i caschi del futuro pronti già oggi sotto i riflettori di Eicma 2018

di Giampiero Bottino
  • condividi l'articolo

MILANO - Il casco per i motociclisti di domani è pronto già oggi. E nasce in Italia. Lo firma Momodesign, ed è una delle novità più significative della 76a edizione dell'Eicma, che come al solito calamita nella prima metà di novembre l'attenzione degli appassionati di moto di tutto il mondo.

Non poteve che essere destinato a fare rumore il prodotto concepito per celebrare la «maggiore età» di un'autentica leggenda come Fgtr, il casco con cui l'azienda milanese entrò nel 2000 nel mondo degli accessori per le due ruote e che dopo 18 anni e oltre un milione di unità vendute continua a rappresentare un punto di riferimento in termini di innovazione, tecnologia e attenzione alla sicurezza.

Tutte caratteristiche che si ritrovano, ulteriormente amplificate, nel nuovo Arteo, sviluppato in collaborazione con lo storico partner Logico Design, che di Momodesign è produttore – con metodi artigianali, ma con tecnologie allo stato dell'arte, nella fabbrica di Tregnago (Verona) – e distributore esclusivo mondiale e che nel 2015 è stato rilevato dal colosso Joyson Safety System, protagonista globale nel sistemi di sicurezza per autoveicoli (e dopo questa acquisizione anche per le moto) con 50.000 dipendenti attivi nelle 98 sedi che operano in 25 Paesi.

Già a prima vista, con quel look sobrio e futuristico che sembra ispirarsi al mondo della fantascienza e dei supereroi, l'Aero conferma l'affermazione dell'amministratore delegato di Momodesign Paolo Cattaneo che dice: «Abbiamo creato un prodotto che non esisteva, che ridefinisce gli standard dei caschi urbani e offre una significativo rappresentazione della nostra visione dei caschi del futuro». In realtà, la definizione di «urbano» appare persino riduttiva, consedirandone l'estrema versatilità e l'attenzione posta nel garantire non solo la sicurezza, ma anche il comfort di chi lo indossa.

Un risultato perseguito facendo ricorso a soluzione tecnologiche sofisticate e innovative, come quelle illustrate con dovizia di particolari da Mirko Rigo, direttore commerciale di Logico Design. Il nuovo Arteo non è solo leggero (pesa 1.450 grammi) e sicuro, ma è anche confortevole grazie alla struttura rivoluzionaria, messa a punto nella galleria del vento e caratterizzata da una presa d'aria nella parte frontale alla quale fanno riscontro due estrattori nella zona posteriore.

In questo modo viene evitato il rischio-sudore quanto si è in movimento, mentre a moto ferma l'estrazione dell'umidità viene assicurata dall'«intelligenza» del casco che trova espressione nel «Tornado ventilazion system», un'opzione da 139 euro costituita da una ventola integrata nella struttura che viene gestita tramite un'apposita app dal proprio smartphone secondo diverse modalità. Il dispositivo consente infatti di impostare la temperatura desiderata, la velocità – anche Turbo quando la temperatura ambiente è particolarmente elevata – della ventola e la funzione Eco che ottimizza la durata – da 4 a 8 ore, a seconda dell'intensità dell'impiego – della batteria agli ioni di litio ricaricabile tramite una presa Usb come qualsiasi cellulare.

Tra le altre caratteristiche esclusive del nuovo casco Momodesign, una ci ha colpito per l'eleganza raffinata e per le valenze funzionali: grazie a un meccanismo in apparenza semplice ma in realtà inegneristicamente complesso – e in attesa di brevetto – la visiera esterna antiurto e antinebbia quando si chiude è perfettamente a filo con la calotta. Un dettaglio esclusivo che all'impatto estetico abbina un miglioramento del comfort acustico del pilota. Il prezzo di listino di Arteo è fissato in 229 euro.

  • condividi l'articolo
Martedì 30 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 31-10-2018 16:16 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti