La Suzuki SV650X ABS

Suzuki SV650X ABS, la naked giapponese diventa café racer

di Francesco Irace
  • condividi l'articolo

MILANO - L’avevamo già vista a Tokyo ma ad Eicma 2017 ha debuttato davanti al grande pubblico europeo. La Suzuki SV650X ABS è la versione café racer della naked aggiornata recentemente dalla Casa giapponese. Da quest’ultima eredita quasi tutto ma indossa un abito vintage che stuzzica la fantasia dei motociclisti più esigenti e modaioli. Si distingue per la presenza di un piccolo cupolino scuro, ci sono nuovi proiettori supplementari sulla piastra inferiore di sterzo e nuovi elementi estetici che coprono il telaio nella parte superiore. Così come troviamo due semimanubri al posto del manubrio tradizionale che generano una nuova posizione di guida più sportiva e raccolta.

Nuova è anche la sella, che non solo riceve un nuovo trattamento con cuciture a vista ma sfoggia anche una nuova forma che ben si sposa con il codone. Non cambia il cuore pulsante, che resta il bicilindrico a V di 90 gradi da 645cc capace di erogare una potenza di 76 cv a 8.500 giri/min. Anche la ciclistica, che si avvale di un telaio a traliccio e sospensioni regolabili nel precarico (con la forcella da 41 mm), resta invariata. Infine, l'impianto frenante prevede un doppio disco all'anteriore e il sistema ABS di serie. La Suzuki SV650X ABS è, dunque, la dimostrazione che la naked di Hamamatsu si presta molto bene a qualsiasi tipo di personalizzazione.

  • condividi l'articolo
Mercoledì 8 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:22 | © RIPRODUZIONE RISERVATA