L'Ineos Grenadier, il debutto dinamico in Italia avverrà in occasione della Fiera Internazionale del Fuoristrada a Viareggio

Fiera Internazionale Fuoristrada, appuntamento a Viareggio dal 15 al 17 ottobre. Per Ineos Grenadier debutto dinamico in Italia

di Maurizio Caldera
  • condividi l'articolo

VIAREGGIO - Viareggio non è più solo vacanze blasonate e carri per il carnevale: dal 15 al 17 ottobre di quest’anno, infatti, ospiterà la prima edizione della Fiera Internazionale del Fuoristrada, organizzata dalla Federazione Italiana Fuoristrada (ma guarda, la sigla è sempre FIF), che per il 2021 sostituirà il tradizionale 4x4Fest di Marina di Carrara, in partnership con Città di Viareggio e Comune di Massarosa.

Distribuita in tutta la cittadina versiliese, la rassegna ospiterà gli appassionati di mezzi a due e quattro ruote motrici, insomma tutti coloro che desiderino divertirsi con attività “outdoor”. La mancanza di una struttura fieristica tradizionale ha permesso agli organizzatori di garantire ingresso gratuito per tutti, osservando il distanziamento di sicurezza, sul lungomare di Viareggio e percorsi e attività fuoristradistiche nell’entroterra di Massarosa su terreno naturale, senza ostacoli artificiali.

“Ospite” d’onore un fuoristrada tutto nuovo, tanto nuovo che il lancio commerciale è previsto nell’estate del prossimo anno. È il Grenadier (letteralmente: Granatiere) della Ineos, colosso britannico della chimica, che ha deciso di espandersi, creando il marchio Ineos Automotive. Il Grenadier è costruito in due stabilimenti: telaio e carrozzeria (tutto in acciaio, tranne porte, parafanghi e cofano, in alluminio) in Portogallo, a Estarreja; successivamente, il Grenadier sarebbe stato assemblato in una fabbrica nel Galles. Ma i piani sono cambiati e Ineos Automotive ha deciso di rilevare l’impianto francese di Hambach, dov’è attualmente prodotta la Smart EQ ForTwo.

Dopo Europa e Regno Unito, la Fiera della Versilia si conferma, dunque, la tappa italiana del 2B Tour globale del Grenadier, in un percorso ideale della sessione di collaudo dei prototipi, che totalizzerà poco meno di due milioni di chilometri, in tutto il mondo e nelle condizioni di terreno più severe. Dopo la tappa italiana il tour proseguirà in Medio Oriente, Australia e Africa sub-sahariana.

Il Grenadier vanta interni che le prime immagini confermano essere di gran lusso, con finiture degne della regina Mercedes, la Classe G, linee squadrate che ricordano la “G” e la Land Rover Defender (il modello “vecchio”), mentre la meccanica si basa su un telaio a longheroni che lo rendono un veicolo particolarmente robusto, senza compromessi in termini di performance e sicurezza ed equipaggiato con due 6 cilindri forniti da BMW, benzina e diesel, abbinati ad un cambio automatico ZF a 8 rapporti e assali realizzati appositamente dal team R&D del gruppo Carraro, collaudato produttore di sistemi di trasmissione per trattori e veicoli off-highway.

Il pubblico potrà inoltre, in anteprima assoluta, provare questa affascinante novità in un test drive dinamico, insieme ai collaudatori INEOS. L’area Expo di 11.250 metri quadri è a Viareggio, lungo il Viale Europa, porta d’ingresso nord al Parco Naturale Migliarino di San Rossore Massaciuccoli, dove si concentrerà la zona espositiva della manifestazione, a due passi dagli stabilimenti balneari.

A pochi minuti di distanza dall’area Expo, inoltre, nel comune di Massarosa, l’area Experience ospiterà l’aspetto dinamico della manifestazione, dove i visitatori potranno testare i veicoli fuoristrada messi a disposizione dalle case automobilistiche in un’area test drive con percorsi indipendenti, di differente difficoltà, studiati per qualsiasi veicolo off-road e per ogni conducente, dal fuoristradista duro e puro a quello soft, tracciati che ciascuno potrà anche percorrere a bordo del proprio fuoristrada. Due sono, infatti, le aree dell’experience progettate dalla Federazione.

L’EXP 1 è una micro-oasi nell’Off Park Versilia, suddivisa in tre settori: giochi liberi a bordo del proprio fuoristrada; test drive a bordo dei modelli proposti dagli espositori, con istruttore F.I.F accanto; area dedicata alle dimostrazioni pratiche di preparatori ed accessoristi.

L’area EXP 2, invece, è proiettata alla scoperta dei colori e dei sapori del territorio con due Tour distinti: il ritrovo per tutti gli appassionati (previo accredito allo stand F.I.F. dell’Area EXPO) è in Piazza del Mercato di Massarosa.

Si può percorrere in alternativa il Tour del Torchia di circa 100 Km (quasi 4 ore di guida, ma anche 70 euro di iscrizione, 50 per i soci FIF), aperto a tutti i veicoli fuoristrada dotati di 4 ruote motrici: un percorso con la vista delle Alpi Apuane e un panorama che permetterà di osservare l’arcipelago toscano, e in giornate limpide la Corsica. Adatto sia ai veicoli 4x4 che ai SUV, invece, il Tour “l’altra Versilia”, di circa un ‘ora di percorrenza, un itinerario turistico circoscritto al Comune di Massarosa, intorno al lago di Massaciuccoli.

Esperienza, Esclusività, Eco-sostenibilità ed Esposizione sono, dunque, le quattro “E” che interpretano la chiave di lettura di una manifestazione dove fuoristrada e outdoor saranno assoluti protagonisti, aiutati dai 150 istruttori FIF presenti nelle aree dinamiche.

La Federazione Italiana Fuoristrada, dal 1973 punto di riferimento nazionale per tutti gli appassionati di veicoli 4×4, è una dinamica Federazione di club con oltre 230 Associazioni federate dislocate capillarmente su tutto il territorio nazionale, riconosciuta e regolarmente convenzionata con ACI Sport per la disciplina sportiva dell’automobilismo fuoristrada. Attraverso la Scuola Federale promuove la formazione all’uso del fuoristrada sia a livello amatoriale che professionale, incentivando il volontariato assistenziale e il rispetto della natura e dell’ambiente. Dal 2019 fa parte dell’Elenco Centrale delle Organizzazioni Nazionali di Volontariato del Dipartimento di Protezione Civile assumendo un ruolo formativo dei volontari di altre Associazioni che utilizzano per mansioni di soccorso veicoli 4×4 e ha stipulato un accordo con l’Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente (A.N.T.A.) per la tutela, protezione, salvaguardia, conservazione e il miglioramento degli ecosistemi, delle specie animali e vegetali, nonché delle diversità biologiche che sono un patrimonio unico del nostro paese.

Tutti gli associati possono intraprendere percorsi formativi per divenire “Ispettori Ambientali Volontari” e “Guardie Ambientali Volontarie Prefettizie”.

  • condividi l'articolo
Lunedì 27 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento: 28-09-2021 20:07 | © RIPRODUZIONE RISERVATA