La locandina ufficiale della Dakar 2018

Dakar 2018, la leggendaria corsa compie 40 anni. Dal 6 al 20 gennaio 8.793 km tra Perù, Bolivia e Argentina

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

PARIGI – La multinazionale del rally più massacrante del mondo, la Dakar, marcia spedita verso la partenza dell'edizione numero 40, la decima in Sud America. Dopo il trasloco è sempre transitata dall'Argentina, ma per la quinta volta passa della Bolivia e per la terza coinvolge il Perù. Il mantra degli organizzatori è quello di un evento “eccezionale”, ma anche “responsabile”. Gli iscritti alla Dakar 2018 sono 515 provenienti da 54 nazioni, includendo anche quelli che “viaggiano” sui veicoli di supporto. La partenza è fissata il 6 gennaio da Lima con arrivo a Cordoba dopo 14 tappe il 20 gennaio.

Il paese più rappresentato è, come sempre, la Francia (22% dei partecipanti), seguito da Argentina e Paesi Bassi. I debuttanti sono 78, fra i quali una star del calibro di Bryce Menzies, che avrebbe dovuto essere al via già lo scorso gennaio, ma i sanitari erano intervenuti per dissuaderlo. Nell'agosto del 2016 aveva stabilito il nuovo record di salto con l'auto (oltre 115 metri), ma in uno tentativi aveva rimediato un infortunio dal quale non si era ancora perfettamente ripreso. Il più giovane iscritto ha appena 19 anni, è l'argentino Juan Augustin Rojo, uno dei 190 centauri al via (inclusi quelli in sella ad un quad). Le auto iscritte sono 100 (comprese i 14 mezzi della classe SxS), i truck 42.

L'obiettivo di tutti è quello di arrivare in fondo. Un risultato già eccezionale (quasi come trovare un taxi verso l'aeroporto dal Pavillon de l'Armenonville dove ha luogo la presentazione parigina) dopo oltre 4.000 chilometri di prove contro il tempo: 4.154 per i truck, 4.234 per le moto ed i quad e 4.329 per le auto. Compresi gli spostamenti, la distanza complessiva da coprire oscilla tra gli 8.276 e gli 8.793 chilometri. Sbaglia chi pensa che sia una sfida per soli “uomini veri”: alla Dakar 2018 sono iscritte anche 11 donne.Gli italiani al via sono: Alessandro Botturi (Yamaha), Alessandro Ruoso (Ktm), Maurizio Gerini (Husqvarna), Jacopo Cerruti (Husqvarna), Fausto Vignola (Husqvarna), Alberto Bertoldi (Ktm), Gabriele Minelli (Ktm), Livio Metelli (Ktm), Juan Carlos Carignani (Yamaha) fra le moto, Eugenio Amos (Ford), Camelia Liparoti (Yamaha), Fernando de Olazabal (Can-Am), l'equipaggio Stefano Marrini e Maurizio (Toyota), Davide Giovanetti (navigatore, Toyota) fra le auto, Antonio Cabini, Giulio Verezelletti, Paolo Calabria, Nicola Montecchio, Loris Calubini (tutti con Mercedes) fra i camion.

  • condividi l'articolo
Mercoledì 22 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:28 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti