La Toyota TS050 Hybrid con Kazuki Nakajima al volante (  Sébastien Buemi e Brendon Hartley gli altri piloti) taglia il traguardo trionfando alla 24 Ore di Le Mans 2020

Toyota cala il tris alla 24 Ore di Le Mans. Aston Martin domina in entrambe le categorie GT

di Franco Carmignani
  • condividi l'articolo

LE MANS - Toyota ha raggiunto l'obiettivo centrando la terza vittoria consecutiva alla 24 Ore di Le Mans, conquistando definitivamente il trofeo del vincitore. E per la terza volta hanno vinto Kazuki Nakajima, che ha avuto il compito di tagliare il traguardo, Sébastien Buemi con Brendon Hartley che ha sostituito Fernando Alonso.In verità c'erano pochi dubbi sulla terza vittoria della TS050 Hybrid alla 24 Ore di Le Mans anche se in una corsa così lunga c'è sempre qualche imprevisto, Si trattava di vedere quale delle due macchine avrebbe avuto la meglio. Kamui Kobayashi autore della hyperpole era carico al massimo, al pari di Mike Conway e Josè Maria Lopez, ma s'è dovuto arrendere al classico “non c'è due senza tre” e addirittura ha dovuto cedere il secondo posto alla Rebellion Racing #1 R13-Gibson di Bruno Senna/Norman Nato/Gustavo Menezes, l'unica avversaria credibile dei giapponesi, che ha impedito l'uno-due Toyota.

«È incredibile aver vinto tre volte – confessa Sebastien Buemi, l'ex pilota F1, che è impegnato anche nella Formula E - Sto alla grande. Penso che i miei compagni di squadra abbiano fatto un lavoro straordinario. Abbiamo impiegato molto tempo a prepararci. Non è stato facile, siamo partiti con una foratura, poi problemi ai freni e tutto sembrava essere contro di noi. Abbiamo perso due giri cambiando parti difettose. A quel punto pensavamo di aver perso la nostra possibilità di vincere. Ma abbiamo spinto al massimo e un'ora dopo la nostra fortuna è cambiata; siamo finiti in testa e poi abbiamo vinto la gara. Dimostra solo che a Le Mans può succedere di tutto ».

Nella LMP2 vittoria per United Autosports con la #22 Oreca 07-Gibson (Phil Hanson/Filipe Albuquerque/Paul Di Resta), davanti alla #38 JOTA Oreca 07-Gibson (Anthony Davidson/Antonio-Felix Da Costa/Roberto Gonzalez) e alla Panis Racing #31 Oreca 07-Gibson (Nicolas Jamin/Julien Canal/Matthieu Vaxivière).

L'Aston Martin Vantage AMR (Maxime Martin/Alex Lynn/Harry Tincknell) ha conquistato il primo posto nella LMGTE Pro, con la Ferrari 488 GTE EVO #51 di AF Corse (Alessandro Pier Guidi/James Calado/Daniel Serra) appena dietro. L'Aston Martin Vantage AMR #95 (Nicki Thiim/Marco Sørensen/Richard Westbrook) ha completato il podio. La casa britannica ha bissato il successo anche nella LMGTE Am con il titolo che va alla TF Sport #90 Aston Martin Vantage AMR di Salih Yoluc/Charles Eastwood/Jonathan Adam. Il secondo posto è andato alla Porsche 911 RSR #77 del Dempsey-Proton Racing #77 (Christian Ried/Riccardo Pera/Matt Campbell) con la Ferrari 488 GTE EVO #83 di AF Corse (François Perrodo/Emmanuel Collard/Nicklas Nielsen) terza.

  • condividi l'articolo
Lunedì 21 Settembre 2020 - Ultimo aggiornamento: 22-09-2020 11:08 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti