Pirelli P35 by TecnoRib

Il Pirelli 42 ha un fratellino: varato il P35 by TecnoRib. Il cantiere: “Il meglio per prestazioni, adrenalina e sicurezza”

di Sergio Troise
  • condividi l'articolo

RESCALDINA - Al Salone di Genova, l’ottobre scorso, era stato presentato soltanto come modellino in scala. Intanto a Rescaldina (Milano), sede di TecnoRib, andava avanti il lavoro di tecnici e maestranze per completare l’esemplare numero 1 del Pirelli 35, “fratellino minore” del noto P42, dal quale eredita forme e vocazione sportiva, sia pure in misure più contenute (10,35 metri). Frutto del design firmato dallo studio svedese Mannerfelt, specializzato in scafi da competizione, il nuovo battello è stato varato a inizio dicembre ed ha subito iniziato i test in acqua, in vista della commercializzazione, prevista per l’inizio del 2021.

Una nota del cantiere informa che il Pirelli 35 “è dedicato a una clientela alla ricerca del perfetto equilibrio tra design di bordo da un lato e prestazioni adrenaliniche dall’altro, in grado di offrire il meglio anche in sicurezza e piacere di stare a bordo”. Non si tratta dunque di una vera e propria connotazione racing, ma – come già per il P42 - di un battello caratterizzato da linee aerodinamiche e dal look grintoso, destinato a soddisfare una clientela che mira a prestazioni sportive e a velocità superiori alla media del mercato.

Rispetto al Pirelli 42, il nuovo 35 misura, come detto, circa due metri in meno, ma presenta le medesime caratteristiche di base, ovvero una carena a doppio step e la guida centrale (walkaround) che lascia ampio spazio in tutto il camminamento perimetrale. Il layout promette un’estrema godibilità degli ambienti esterni, grazie anche ad ampi spazi prendisole sia a prua che a poppa, dove un tavolino assicura anche la possibilità di pranzare all’aperto. Per il momento il cantiere non ha rivelato il layout degli interni, ma a giudicare dalle prime immagini diffuse è presumibile che sottocoperta siano disponibili due posti letto, un bagno e un cucinotto.

Secondo Gianni De Bonis, direttore di Tecnorib, “il Pirelli 35 si rivolge a un mercato sempre più ampio di armatori che in un Rib di queste dimensioni cercano sicurezza e adrenalina, garantite dalla carena con doppio step, ma anche attenzione per gli accessori di bordo, evoluzione stilistica e stile moderno”.

La motorizzazione è entrofuoribordo e può essere scelta dall’amatore a seconda delle sue esigenze, con potenze da un minimo di 600 a un massimo di 700 hp nella versione a benzina, e da un minimo di 600 a un massimo di 640 nella versione Diesel. Le prestazioni sono in via omologazione e dunque non sono state ancora dichiarate. Stesso discorso per il prezzo, ancora non definito. E’ invece certo che in un secondo momento arriverà anche una versione fuoribordo.

  • condividi l'articolo
Sabato 19 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento: 21-12-2020 20:43 | © RIPRODUZIONE RISERVATA