il rendering del concept del Domus di Tecnomar

Tecnomar presenta il concept del Domus: «Una villa sul mare lunga 36 metri costruita in alluminio»

di Sergio Troise
  • condividi l'articolo

MARINA DI CARRARA - Elegante come una villa, affascinante come uno yacht in grado di esprimere il meglio del Made in Italy nautico. Sarà così il Domus, imbarcazione di 36 metri progettata da Tecnomar, brand di The Italian Sea, il gruppo che ha sede all’interno del porto di Marina di Carrara assieme ad Admiral ed NCA Refit, lì dove recentemente è nata la partnership con Lamborghini per un “mostro marino” in arrivo nel 2021.

Sviluppato dal team interno al gruppo guidato da Giovanni Costantino, il concept del nuovo yacht prevede un design originale, ma non per questo stravagante, destinato a segnare un nuovo punto di riferimento nel settore degli yacht in grado di contaminare sportività, lusso e comfort. A giudicare da disegni e rendering diffusi dal cantiere la barca si caratterizzerà da elementi propri delle imbarcazioni dai grandi volumi, con altezze importanti e spazi e vetrate a scomparsa.

Soluzione stilistica esclusiva e caratterizzante è certamente il sun deck di circa 60 mq concepito con un campo visivo a 360 gradi, senza interruzioni da prua a poppa: così come è stato disegnato, sarà in grado di ospitare un’accogliente zona lounge con bar, dj bost con attrezzature speciali e un ampio prendisole. Quest’area potrà essere aperta grazie alla presenza di vetrate laterali up and down e alla porta antivento a poppa, che consentono la vivibilità del ponte in tutte le stagioni.

Il progetto prevede che anche a prua sia presente un solarium dal quale gli ospiti possono godere di un’eccezionale open view. Il ponte, inoltre, potrà ospitare in modo fluido e perfettamente integrato al design interno la timoneria di comando, posizionata nel punto di massima di visibilità a bordo.

Secondo i progettisti “Domus regala un’atmosfera particolarmente accogliente, rilassante e luminosa dove il lusso è conferito da grandi spazi, comfort assoluto e pregio degli arredi e delle finiture made in Italy”. In proposito, vale la pena sottolineare che il mood degli interni, avvolgente, risulterà arricchito da elementi raffinati come la boiserie reinterpretata in chiave contemporanea e arredi dal sapore orientale. Le diverse tipologie di legno abbinate al marmo dorato Calacatta riveleranno inoltre una sorta di tavolozza cromatica sofisticata e armoniosa.

Tra gli elementi caratterizzanti, il beach club di ben 36 metri quadrati di superficie con le ampie vetrate che si aprono sul mare. Il main deck, concepito come unico e grande open space, ospiterà le principali aree della zona giorno: dall’ampia sala da pranzo con annessa zona living, alla zona cucina caratterizzata da un’isola centrale perfettamente attrezzata e da uno spazio dedicato a break time. Le vetrate a tutt’altezza, tra gli elementi distintivi del nuovo concept, sono state concepite per conferire una straordinaria luminosità agli spazi interni e una sensazione a strapiombo sul mare per l’assenza del corridoio laterale.

Il progetto prevede inoltre che a prua del lower deck si apra un ampio spazio in grado di accogliere un’area gym attrezzata e un’area living servita da zona bar. Il layout degli interni prevede cinque cabine doppie per gli ospiti e finiture di grande pregio per ambienti caratterizzati da elementi raffinati come la boiserie reinterpretata in chiave contemporanea e arredi dal sapore orientale.

Motorizzata con quattro Volvo Penta da 1350 kw con IPS, l’imbarcazione viene accreditata della velocità massima di 21 nodi, 18 l’andatura di crociera. Il range a 10 nodi sarà di 1000 miglia. “Domus - tiene a sottolineare il cantiere - è stato progettato per essere costruito interamente in alluminio a conferma dell’attenzione di Tecnomar per l’ambiente e l’impegno alla sostenibilità”.

  • condividi l'articolo
Mercoledì 28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento: 29-10-2020 10:38 | © RIPRODUZIONE RISERVATA