Il cofano del Ford Lightning elettrico firmato dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden

Il Rouge Electric Vehicle Center, la fabbrica "con la spilla" dove nasce il pick-up elettrico Ford Lightning

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

DEARBORN – Mark Shkoukani è nato a Ramallah, la capitale della Palestina, una ventina di chilometri a nord di Gerusalemme. È arrivato negli Stati Uniti da piccolo e adesso è Plant Manager del Ford Rouge Electric Vehicle Center a Dearborn, alla periferia di Detroit, dove l'Ovale Blu fabbrica il pick-up Lightning, la variante elettrica del suo modello più venduto, il pick-up F-150. Spiega che i circa 500 addetti lavorano su due turni da dieci ore, naturalmente con le relative pause, anche se qualche volta c'è bisogno degli straordinari nel fine settimana. E anche che dopo i controlli finali di qualità aogni modello viene fatto il pieno, tra il 50 e il 70% della batteria. Il sito è ancora in fase di ampliamento e la superficie complessiva supererà i 150.000 metri quadrati di superficie. Joe Biden l'aveva visitato ed elogiato il 5 maggio dello scorso anno, come ricorda il cofano autografato esposto come una reliquia e appeso come una targa.

Sul giubbetto catarifrangente che indossa per motivi di sicurezza porta una spilla, di quelle che però non si trovano nei negozi e per il momento realizzata internamente a “tiratura limitata”. È una coccarda dello spirito aziendale: «I've got your back», che letteralmente significa «ti guardo le spalle». Shkoukani sembra sinceramente sorpreso dell'interesse suscitato dalla frase. «È di Jim Farley», spiega. Ossia il Ceo di Ford, che qualche settimana fa ha incontrato e incoraggiato una ventina di dirigenti. Il manager lascia intendere che il messaggio del numero dell'Ovale Blu gli è piaciuto: una “protezione” rassicurante. E in qualche modo reciproca, lascia intendere.

Con la Mustang Mach-E Shkoukani si era già occupato della produzione di veicoli elettrici. Quella del Lightning è una nuova sfida perché il modello è strategico: da quando negli Stati Uniti si contabilizzano le immatricolazioni, il pick-up è l'auto più venduta. Con oltre 40 milioni di esemplari commercializzati compare anche al secondo posto, dietro la Toyota Corolla, nella classifica di maggior successo di tutti i tempi. «Vogliamo essere leader anche nel segmento dei veicoli elettrici», concede Shkoukani.

L'obiettivo è quello di raggiungere le 150.000 unità prodotte l'anno entro il mese di luglio del 2023. Non dice quante ne vengono assemblate attualmente, ma solo che nello stabilimento tutto sta procedendo secondo i piani. La batteria arrivano da un sito lontano appena mezz'ora per contenere i costi e a Dearborn viene celebrato il cosiddetto “matrimonio”, ossia l'unione tra gli 800 chilogrammi del telaio con l'accumulatore e la carrozzeria. La richiesta è elevata: già un paio di mesi fa erano stati raggiunti i 200.000 ordini. A seconda della capacità della batteria, l'autonomia dichiarata è compresa fra 370 e 515 chilometri.

  • condividi l'articolo
Mercoledì 14 Settembre 2022 - Ultimo aggiornamento: 15-09-2022 13:36 | © RIPRODUZIONE RISERVATA