Ina panoramica della scorsa edizione del salone di Ginevra

Oltre 180 espositori al prossimo Salone di Ginevra. Cresce la partecipazione dei costruttori cinesi

  • condividi l'articolo

GINEVRA - Con oltre 180 fra Case e aziende dell'automotive che hanno già confermato la loro partecipazione all'edizione 2018, il Salone internazionale di Ginevra si conferma come una delle principali rassegne mondiali del settore. In programma presso i padiglioni di Palexpo, nei pressi dell'aeroporto, l'ottantottesima edizione sarà aperta al pubblico dal prossimo 8 marzo sino al 18 marzo. Come di prassi, la manifestazione avrà il suo momento clou nel prologo delle due giornate riservate alla stampa, il 6 e il 7 marzo, durante le quali saranno svelate decine di novità mondiali. Quest'anno si segnala la crescente partecipazione dei Costruttori cinesi, mentre tra i grandi brand dell'auto saranno assenti Opel, Infiniti, DS e Chevrolet/Cadillac.

Per la prima volta in questa kermesse i francesi di Citroen condivideranno lo stesso stand con Peugeot. I 106mila metri quadrati di spazi espositivi liberi lasciati da raggruppamenti e defezioni, chiariscono dall'organizzazione del GIMS, non resteranno vuoti: sono già stati tutti prenotati e saranno occupati sia da nuovi partecipanti sia da marchi, come Aston Martin, che hanno deciso di presenziare con un'installazione più ampia rispetto allo scorso anno. Anche l'area Jaguar-Land Rover sarà di dimensioni maggiori del solito: il gruppo occuperà lo stand lasciato libero da Citroen.

Tra i nuovi marchi di cui è già stata annunciata la presenza, da segnalare Polestar, brand del gruppo Volvo dedicato alle vetture elettriche, i cinesi della LVCHI Auto che presenteranno una limousine EV ad alte prestazioni progettata e realizzata in collaborazione con I.DE.A Institute e lo specialista nell'elaborazione di vetture sportive Hennessey.

L'elenco delle new entry comprende, inoltre, Applus Idiada, Arden, Caresoft, Corbellati, E-Moke, Engler, Fomm, GFG Style, Icona, Luxaria Technology, Pal-V, Quadro Vehicles e W Motors.

Dei sette padiglioni dedicati alla rassegna, sei saranno occupati dai Costruttori di autoveicoli e uno da quelli di componentistica, dai fornitori e dai distributori elvetici del settore automotive. Tra le mostre di contorno previste all'interno del Palexpo da citare, nella Hall 3, la carrellata di auto sportive allestita dalla TAG Heuer. «Non è un segreto che i Costruttori oggi ci pensino due volte prima di partecipare a una rassegna internazionale come la nostra - chiarisce André Hefti, Managing Director dell'International Motor Show di Ginevra -. La loro partecipazione richiede un investimento significativo, per questo dipende dall'importanza dei loro nuovi modelli».

  • condividi l'articolo
Martedì 30 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 31-01-2018 10:34 | © RIPRODUZIONE RISERVATA