Schumacher, parla la moglie: «Michael è un combattente e non mollerà»

Schumacher, Corinna rompe il silenzio: «Michael non si arrende, è un combattente»

  • condividi l'articolo
  • 1,5 mila

«Michael è un combattente, non si arrende». Il 29 dicembre saranno cinque anni che Schumacher è entrato in un lungo silenzio. E oggi una parola per riaccendere le speranze di tutti arriva dalla moglie Corinna, argine a tutte le voci incontrollate sulle condizioni del mito della Formula 1. Da quel maledetto giorno, quando sulle nevi di Meribel, in Francia, rimase coinvolto in un terribile incidente sugli sci, le sue condizioni di salute sono un mistero. 

Schumacher, il mistero della villa di Maiorca
Schumacher, Corinna ed i figli inaugurano una mostra sul campione di F1

Secondo alcuni giace in uno stato vegetativo nella sua riservatissima dimora di Gland, sul lago di Ginevra, secondo altri sta registrando timidissimi segnali di recupero. Adesso però c'è una notizia che squarcia la tranquillità che la famiglia Schumacher ha imposto in questi anni su questa crudele vicenda: dalla moglie di Michael, che dal giorno dell'incidente veglia in prima persona al capezzale del marito, arrivano parole di speranza. 
 

 

Formula 1, la famiglia di Schumacher lancia l'iniziativa "Continua a combattere"

Per una volta, dopo tanti anni, Corinna Betsch ha deciso di rompere il muro di riservatezza, rispondendo al musicista Sascha Herchenbach che gli aveva inviato un cd contenente un brano dedicato al sette volte iridato di F1, dal titolo 'Born To Fight'. È stato lo stesso Herchenbach a svelarlo, parlandone al magazine tedesco 'Buntè. Corinna, ha raccontato l'autore senza specificare a quando risalga la lettera, gli ha scritto qualche riga di proprio pugno, su carta intestata: «Vorrei ringraziarvi sinceramente per il vostro messaggio. 

È bello ricevere così tanti pensieri gentili e parole di conforto. È un grande sostegno per la nostra famiglia. Sappiamo tutti che Michael è un combattente e non si arrende». Parole che qualcuno, in Germania, ha interpretato come segnale di fiducia e fanno per una volta accendere un lumicino di speranza sul futuro di Michael dopo quasi cinque anni di blackout in nome della privacy. Da quel 29 dicembre 2013 Corinna, insieme ai figli Gina e Mick, che nel frattempo ha cominciato a ripercorrere le orme del papà campione, si è chiusa nel silenzio, pronta a tutto pur di proteggere la privacy del marito che il 3 gennaio prossimo compirà 50 anni e che, nonostante il forzato oblio di questi anni, continua ad essere uno dei piloti di F1 più amati e conosciuti al mondo. Michael e Corinna stanno insieme dal 1992 e si sono sposati il 5 agosto 1995 nel Castello di Petersberg. Da allora, lady Schumacher non ha mai smesso di essere al fianco del campione, anche nel dolore.
 



  • condividi l'articolo
  • 1,5 mila
Martedì 13 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:00 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti