La Vespa Elettrica

Piaggio cala gli assi ad Eicma 2017: Vespa elettrica, MP3 350 e 500 e gli scooter best seller Typhoon, NRG e Zip

di Antonino Pane
  • condividi l'articolo
  • 5

MILANO - Bella come sempre, unica come sempre. Ma ora ha qualcosa in più, è silenziosa e non inquina. Vespa Elettrica, lo scooter che in Piaggio definisco una vera e propria “opera d’arte” super tecnologica. Arriverà nel 2018 ma all’Eicma si può già vedere. È il fiore all’occhiello di Piaggio all’edizione 2017 del salone internazionale del ciclo e del motociclo.

Il cuore di Vespa Elettrica, come dicevamo, è super tecnologico. Un Power Unit che secondo i dati forniti dalla Casa, è in grado di erogare una potenza continua di 2 kW e una potenza di picco di 4 kW. Una spinta che consente di ottenere prestazioni superiori a quelle di un tradizionale scooter termico di 50 centimetri cubici. Il risultato migliore, naturalmente, lo di nota soprattutto in  accelerazione che beneficia della tipica erogazione brillante dei motori elettrici. Il tutto favorisce una guida agile e piacevole nei percorsi cittadini, nel più assoluto silenzio: “Vespa Elettrica - dicono i tecnici di Pontedera -  è infatti completamente silenziosa, contribuendo a rendere le città meno caotiche e più vivibili, contrastando l’inquinamento anche dal punto di vista acustico”.

Ma torniamo ai dati tecnici forniti dalla Piaggio. “Vespa Elettrica - aggiungono i tecnici - garantisce una autonomia di 100 km, e per dare una risposta completa alla crescente domanda di mobilità pulita, si presenta anche nella versione X che, affiancando un generatore al motore elettrico, ne raddoppia l’autonomia. La moderna batteria agli ioni di litio non necessita di manutenzione o di particolari precauzioni: per la ricarica è sufficiente svolgere il cavo situato nel vano sottosella e collegare la spina a una normalissima presa elettrica a muro, oppure a una delle colonnine di ricarica sempre più diffuse nelle grandi città. Il tempo necessario per una ricarica completa è pari a 4 ore”.

Solo silenziosa ed ecologica? No. Vespa Elettrica non è solo un veicolo silenzioso, ecologico e tecnologicamente avanzato; è anche, e soprattutto, connesso: le numerose funzionalità offerte da una nuova versione del Vespa Multimedia Platform, il sistema multimediale che consente di collegare lo smartphone al veicolo, possono essere gestite attraverso un’interfaccia uomo-macchina completamente nuova, che incorpora una strumentazione digitale con display TFT a colori. Vespa Elettrica sarà integralmente prodotta a Pontedera e da lì verrà distribuita in tutto il mondo nel corso del 2018. Sarà acquistabile con un canone mensile che include un esclusivo pacchetto di servizi e prenotabile on-line a partire dalla primavera 2018.


Ma non solo Vespa Elettrica. Piaggio all’Eicma presenta anche due nuove versioni dell’originale e più diffuso scooter a tre ruote: MP3 350 Sport e il Piaggio MP3 500. E c’è da dire che proprio il 500 è declinato in due varianti: una più elegante (versione Business) e l’altra più sportiva (versione Sport). Il nuovo allestimento prevede una ridisegnata griglia sullo scudo anteriore e l’impianto di illuminazione full led. Ridisegnato anche il parabrezza fumè, ora è più protettivo. La sella ha una imbottitura più comoda, dotata di nuovo schienalino per il passeggero che  può contare anche su nuove maniglie di appiglio. La dotazione di serie è più ricca: la versione Business adotta di serie anche il navigatore TomTom Vio, mentre la versione Sport è provvisto di ammortizzatori sportivi. Da segnalare anche una coppia di dischi freno anteriori dal profilo “wave”. 

Piaggio MP3 500 è equipaggiato con monocilindrico rivisto in numerosi dettagli. Secondo i dati forniti da Piaggio è in grado di assicurare il 10% di potenza in più. Questo significa che ora eroga una potenza di 41 cavalli. Su Piaggio MP3 350 Sport, invece, debutta il conosciuto e apprezzato motore da 350 centimetri cubici capa e di sviluppare   oltre  30 cavalli di potenza. Per tutti i modelli Abs e Asr sono di serie. Non cambia l’esclusiva tecnologia brevettata Piaggio delle due ruote anteriori indipendenti e basculanti, comandate dalla particolare sospensione a quadrilatero articolato, che il Gruppo leader europeo ha ideato e sviluppato.

All’Eicma approdano rinnovati in pochi o tanti particolari anche i piccoli scooter di Piaggio.  I best seller  Typhoon,  NRG e  Zip si presentano con motorizzazioni Euro 4, a due e a quattro tempi. Un’ampia proposta che esaudisce ogni esigenza di commuting urbano e rende assolutamente unica la gamma di scooter Piaggio dedicati ai giovanissimi. Typhoon  e lo sportivissimo NRG Power DD, sono equipaggiati con una unità a due tempi, con carburatore a gestione elettronica, raffreddate rispettivamente ad aria e a liquido. Piaggio Zip, altro nome che evoca uno dei più grandi successi commerciali di Piaggio, sul quale debutta l’innovativo propulsore 50 i-get quattro tempi con distribuzione a tre valvole. “Si tratta - dicono i tecnici Piaggio di motorizzazioni moderne, ecologiche e scattanti, in parallelo alle quali vengono introdotti nuovi importanti contenuti che portano, per tutti e tre i modelli, a un miglioramento globale sui fronti della fruibilità, del comfort e della qualità costruttiva”.

  • condividi l'articolo
  • 5
Martedì 7 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 08-11-2017 22:20 | © RIPRODUZIONE RISERVATA