La Jeep Wrangler in versione Rubicon esposta al salone di Ginevra

Al salone di Ginevra il territorio dei Suv diventa infinito: dalla mitica Wrangler alla Urus

di Cesare Cappa
  • condividi l'articolo

GINEVRA - Indipendentemente dalle questioni legate alla tecnologia e alla mobilità, sono i Suv gli unici veri protagonisti del settore automotive. A conferma il salone dell’auto di Ginevra, le cui novità più importanti sono proprio sul tema sport utility vehicle. La nuova Bmw X4 ne è certamente uno degli esempi più importanti. La conformazione a mo’ di coupé è una tipicità che la Casa bavarese promuove da diversi anni. La nuova generazione di X4 diventa più grande: +81 mm di lunghezza, per un totale di 4,75 metri, che corrispondono pure ad un aumento del passo di 54 mm, (ora pari 2,86 metri). Numerose le innovazioni a livello di assistenza alla guida, così come quelle di infotainment che riprendono le proposte della nuova X3. Sempre segmento premium, ma lignaggio ancora più elevato, la Bentley Bentayga ibrida plug-in. L’imponente Suv adotta un V6 3 litri endotermico accoppiato ad un’unità elettrica.
 

 

Una configurazione che sviluppa 450 di potenza e può garantire sino a 50 km di autonomia in modalità solo elettrica. Insieme all’ibrida, debutta anche l’inedita variante V8 da 550 cv e 770 Nm di coppia. La Lamborghini Urus è la risposta del Toro di Sant’Agata alla sportività vestita da Suv in quel di Ginevra. Non più una novità assoluta, ma certamente l’appiglio ideale per parlare dello Sport Utility Vehicle di Ferrari, che in Svizzera si è palesato attraverso le parole del presidente Marchionne. Tanta carne al fuoco per Fca, Alfa Romeo sfoggia l’edizione Nurburgring (Nring) della Stelvio. Una versione realizzata in 108 esemplari su base Quadrifoglio, celebrativa del record sul tracciato tedesco. La nuova Wrangler, invece, rappresenta l’ultima frontiera dei fuoristrada in un mondo dominato dai Suv. l’intramontabile a Ginevra ha fatto la sua apparizione europea. Una prima seguita dal restyling di Cherokee e dalla variante Trackhawk di Grand Cherokee: motore V8 da 700 cavalli. Altrettanto sportiva la Range Rover SV Coupé. Che spicca per la mancanza delle portiere posteriori e per la tiratura limitata a 999 esemplari. Tutti motorizzati con il V8 da 575 cv, elaborato dal reparto SVO come il resto della vettura, il cui costo sarà di 299.000 euro.
 

 

Per tornare con i piedi per terra, bisogna passare alla nuova Honda CR-V, un Suv decisamente più alla portata dell’utente medio. La quinta generazione presenta in gamma una motorizzazione ibrida formata da un due litri benzina e due motori elettrici. Spostandosi in Casa Lexus si scopre invece la nuova UX. Un Suv compatto ibrido da 180 cavalli, nato sullo stesso pianale di Toyota C-HR. In Nissan c’è il restyling della Juke, ancora più colorata e personalizzabile. La rassegna dei Suv si chiude tornando in Europa. Da un lato Seat con la Cupra Ateca da 300 cv, dall’altro Skoda con la concept Vision X ibrida a metano. E per finire la piccola Ford Ka+, che compare in allestimento Active, che la veste da mini Suv.
 

  • condividi l'articolo
Martedì 13 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:24 | © RIPRODUZIONE RISERVATA