Una modella davanti l'Alfa Romeo 4C

Motor Show, torna a rombare l’orgoglio della Motor Valley. A Bologna 41^ edizione della fiera della velocità

di Nicola Desiderio
  • condividi l'articolo

BOLOGNA - Parte oggi la 41ma edizione del Motor Show di Bologna che, fino a domenica 10 dicembre, farà ancora una volta del capoluogo emiliano la capitale dei motori e della passione in una terra dove i pistoni sono una questione molto seria, sia dal punto di vista sentimentale sia da quello squisitamente industriale e persino turistico. Ferrari, Lamborghini, Maserati e Ducati sono infatti la punta dell’iceberg di un sistema di imprese, servizi e formazione a elevatissimo valore aggiunto, che si concentra nella cosiddetta Motor Valley ma che ha anche altre espressioni in nomi come Pagani e Dallara e in circuiti famosi nel mondo come Imola e Misano.

Di questa tradizione fa parte, essendone oltretutto vetrina, anche il Motor Show che, dopo il rilancio dello scorso anno, torna all’antico, in tutti i sensi. Accanto infatti alla parte espositiva dei marchi automobilistici, la manifestazione emiliana dà ampio spazio alle auto d’epoca, in particolare quelle che hanno fatto la storia delle corse, alle moto e soprattutto allo show, con i giochi, le esibizioni e le gare che troveranno ancora una volta il loro massimo tempio nella mitica Area 48. E proprio qui si celebra il ritorno del Ferrari Day che si terrà oggi e che rappresenta sicuramente uno dei fiori all’occhiello del programma.

La kermesse felsinea inoltre ha allargato lo spazio espositivo da 9 a 11 padiglioni e da 200 a 370 i brand presenti che, a vario titolo, appartengono ad un business che genera l’11% del Pil nazionale, ma che raggiunge il 20% se si considera il più ampio settore della mobilità. «Il Motor Show è un cantiere in continua evoluzione – ha commentato Rino Drogo, Motor Show Director – è un concept che evolve come il mercato» proprio mentre il mercato dell’auto è proiettato verso i 2 milioni di unità e quello delle due ruote sta accelerando ulteriormente nell’ultima parte dell’anno.
Abarth, Alfa Romeo, Bentley, Cadillac, Chevrolet, Citroën, Corvette, Ds, Ferrari, Fiat, Jeep, Honda, Hyundai, Kia, Lamborghini, Lancia, Maserati, McLaren, Militem, Peugeot, Suzuki, Tesla e Volvo sono i marchi automobilistici presenti nell’area espositiva ma non mancano Mitsubishi, SsangYong e Toyota, che gli appassionati potranno trovare presso l’area test drive 4x4, mentre Ford farà rombare il proprio nome con i raduni di Mustang e Focus RS. L’Abarth mostra la 695 Rivale, realizzata in collaborazione con il celebre costruttore di barche Riva mentre L’Alfa Romeo porta al Quartiere Fieristico di Bologna la Stelvio Executive, la Giulia Veloce, la 4C Spider e la Giulietta nel nuovo allestimento Sport.

La Fiat celebra i 60 anni della 500 con la serie speciale “60esimo anniversario”. Citroën mostra la nuova C3 Aircross, in piena fase di lancio, così come lo sono la DS7 Crossback, la Hyundai Kona e la Kia Stonic.
Tutti Suv e crossover, come vuole il mercato e Peugeot porta i suoi (2008, 3008 e 5008) accanto alla 208 Black Line: 1.200 unità con motori accessibili ai più giovani e una misurata caratterizzazione sportiva. C’è ovviamente spazio per le sportive estreme, come la Ferrari Portofino, la Lamborghini Huracàn LP640-4 Performante e la McLaren 720S, quelle più eleganti come la nuova Bentley Continental GT, ma anche per quelle alla portata di tutti come la nuova Suzuki Swift Sport che fa compagnia a tutta la gamma del costruttore giapponese, anche quella di moto e scooter. Stessa bandiera e anche lei in doppia veste, la Honda porta a Bologna i suoi pezzi pregiati a due ruote e la Jazz con motore 1.5 da 130 cv che affianca il noto 1,3 litri da 102 cv e un nuovo allestimento Dynamic mentre la sportività del marchio troverà le sue massima espressioni nella NSX e nella nuova Civic Type R. Bologna infine saluta il debutto in contemporanea con il Salone di Los Angeles della Volvo XC40, l’inedito Suv compatto che ha già ottenuto la candidatura finale al premio “Auto dell’Anno 2018” insieme ad Alfa Romeo Stelvio, Audi A8, BMW Serie 5, Citroen C3 Aircross, Kia Stinger e Seat Ibiza. Per vederle tutte insieme basta andare al Motor Show di Bologna.
 

  • condividi l'articolo
Martedì 12 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14-12-2017 12:17 | © RIPRODUZIONE RISERVATA