La Mazda Vision coupè concept

Mazda, a Tokyo il futuro viaggia su due strade: l’high tech di Kai concept e la dinamicità di Vision coupé

  • condividi l'articolo

TOKYO - Se da un lato Mazda ipotizza un futuro in cui tutti i suoi modelli, compresi quelli dotati di motori termici, saranno molto più efficienti e rispettosi dell’ambiente grazie alla tecnologia Skyactiv-X che permette il funzionamento dei benzina con modalità analoghe ai diesel, sul fronte del piacere "puro" della guida la Casa nipponica lascia immaginare un ritorno alla semplicità e alle auto sportive essenziali, vicine concettualmente ai migliori prodotti del passato seppure con i dovuti aggiornamenti tecnologici.
 

 

È quanto emerge dalle novità presentate da Mazda al Salone di Tokyo: la berlina 5 porte Kai Concept - dotata appunto del motore Skyactiv-X - che anticipa la futura generazione della hatchback di segmento C Mazda3 e la splendida Vision Coupé che, generando uno dei risultati più riusciti nella storia recente e non dell’Azienda, trasferice i principi del design Kodo - Soul of Motion (che esprime l’estetica minimalista giapponese) a un prototipo di vettura gran turismo di grande fasciono. La semplice forma a movimento unico (one-motion) di Vision Coupé trasmette un senso di velocità senza alcuna necessità di ‘segnì eccessivamente marcati o di vistose appendici aerodinamiche.

L’interno applica il tradizionale concetto architettonico giapponese del "Ma" (letteralmente "spazio") e combina la profondità tridimensionale con uno spiccato asse longitudinale per creare uno spazio pulito e lineare pur mantenendo un senso di movimento. Il nome di questo concept rende omaggio alla tradizione di eleganza stilistica Mazda rappresentata da modelli coupé come Mazda R360, la prima autovettura Mazda, e Mazda Luce Rotary, nota anche come Mazda R130.

  • condividi l'articolo
Venerdì 27 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 28-10-2017 15:52 | © RIPRODUZIONE RISERVATA