La nuova Audi A8 mentre fa il pieno di elettroni

Ricarica facile per la A8 “alla spina”. L'ammiraglia dei Quattro Anelli ha a disposizione una rete di 310mila colonnine in Europa

di Giampiero Bottino
  • condividi l'articolo

Programmi di guida. Come tutte le ibride plug-in, anche la A8 3.0 (60) Tfsi e parte sempre in elettrico. Poi il guidatore ha a disposizione 4 programmi: Ev per viaggiare in elettrico, Hybrid che gestisce in automatico la collaborazione tra i due motori, Hold che risparmia energia in previsione di future necessità e Charge che ottimizza la ricarica della batteria coinvolgendo nell’operazione anche il motore termico.

Pieno garantito. Grazie all’app myAudi è possibile gestire con il proprio smartphone numerose funzioni della A8 ibrida “alla spina”, a partire dalle delicate operazioni di ricarica grazie all’Audi e-tron Charging Service che mette a disposizione una rete di oltre 310.000 colonnine di ricarica pubbliche in Europa (quasi 20.000 in Italia) fruibili in venti Paesi con un unico contratto e una sola card per i pagamenti.

Agilità hi-tech. Di serie sulla S8 e in opzione per le versioni meno performanti, lo sterzo integrale dinamico adegua gli interventi all’angolo di sterzata e alla velocità. Le ruote posteriori che sterzano in controfase rispetto alle anteriori regalano alla rinnovata ammiraglia degli anelli l’agilità di un’auto compatta in fase di manovra e a velocità ridotta, mentre la stabilità aumenta al crescere dell’andatura.

  • condividi l'articolo
Venerdì 23 Settembre 2022 - Ultimo aggiornamento: 24-09-2022 11:54 | © RIPRODUZIONE RISERVATA