Una zona di Bologna già con il limite di velocità a 30 km/h

Bologna, con i 30 km all’ora meno morti e traffico. Sindaco Lepore: «Tutti si abitueranno a guidare in maniera diversa»

  • condividi l'articolo

BOLOGNA - «Una città con zero morti sulle strade. Ridurre la velocità, lo dimostrano tutti gli studi, riduce la probabilità di morte o di ferite gravi. Fare una “città 30” è come metterle una cintura di sicurezza. Ma occorrono anche controlli e investimenti». Così il sindaco di Bologna Matteo Lepore, in un’intervista al quotidiano QN, parla dell’abbassamento del limite di velocità a 30 km all’ora in città da giugno. «I 30 all’ora - spiega il sindaco - portano meno rumore e meno inquinamento. Non stiamo parlando di un’autostrada con le auto incolonnate, normalmente in città si va già sotto i 30, come i bus, e se tutti andranno più piano allora il traffico sarà più fluido».

In Spagna, ricorda, «c’è una legge nazionale e il numero dei morti è crollato». «Si partirà a giugno - dice il sindaco - e in questi mesi incontrerò tutti, sindacati, associazioni di categoria, l’azienda del trasporto pubblico, i taxi, le realtà della logistica. Firmerò io l’ordinanza, realizzeremo un progetto condiviso. Pregiudizi all’inizio ci saranno, ma tutti si dovranno abituare a guidare in maniera diversa, senza distrazioni al cellulare e senza auto in doppia e terza fila».

  • condividi l'articolo
Sabato 5 Novembre 2022 - Ultimo aggiornamento: 07-11-2022 09:47 | © RIPRODUZIONE RISERVATA