Una panoramica della scorsa edizione del Salone Nautico di Genova

Patto di collaborazione Ucina-Comune di Genova per l’edizione 2017 del Salone nautico

di Sergio Troise
  • condividi l'articolo

GENOVA - Genova si prepara al definitivo rilancio del salone nautico con una edizione 2017 (21-26 settembre) per la quale si prevede un aumento di circa 4.000 metri quadrati della potenzialità di capienza rispetto al 2016 e una riorganizzazione della nuova darsena (il marina che ospita i motoryacht) che andrà ad utilizzare le banchine nella loro massima estensione possibile ospitando 62 imbarcazioni in più rispetto allo scorso anno.

E’ quanto emerso da un incontro tra i vertici di Ucina e il sindaco del capoluogo ligure, Marco Bucci, nel corso del quale è stata ribadita anche la volontà dell’amministrazione comunale di collaborare affinché la città si faccia trovare pronta ad accogliere nel migliore dei modi il popolo dei diportisti e gli operatori del settore.
 

 

La sinergia tra istituzioni locali e organizzatori del Salone è alla base del programma di rilancio di Genova come capitale della nautica italiana, dopo gli anni bui della crisi e i timidi segnali di ripresa registrati negli ultimi due anni. «Stiamo mettendo le fondamenta per un grande salone nautico con Ucina» ha dichiarato il sindaco Bucci, sottolineando che la manifestazione «sarà veramente differente rispetto agli anni scorsi e darà l’immagine che non solo la nautica, ma anche la città vuole contribuire alla rinascita e al rinnovamento». Secondo il sindaco Bucci «il salone nautico è molto importante per le ricadute che ha sulla città e perciò Genova dimostrerà di saper essere ospitale». In cantiere diverse iniziative, tra cui l’apertura dei Palazzi dei Rolli e dei musei e la disponibilità di parcheggi gratuiti per i visitatori della manifestazione.

La presidente di Ucina, Carla Demaria, da parte sua ha osservato: «Credo ci siano tutte le premesse perché Ucina organizzi un Salone al massimo del suo potenziale. Oggi abbiamo due condizioni favorevoli su cui lavorare: come mai successo prima, tutte le istituzioni del territorio ci accompagnano e ci supportano. Inoltre – ha aggiunto la leader degli operatori nautici - possiamo contare sulla solida crescita del mercato che vede una proiezione a +18%. In occasione della conferenza stampa di aprile – ha aggiunto Demaria - avevamo dato numeri rassicuranti, ma l’evoluzione ad oggi è ancora più favorevole».

Tra i motivi di soddisfazione di Ucina, anche l’annunciato rientro a Genova di grandi marchi italiani e stranieri tra cui Azimut Yachts, Baglietto, FourWinns, Galeon, Sea Ray, Scarab, WellCraft, Zodiac. «E’ la conferma – ha osservato ancora Demaria - della centralità del Nautico nel panorama espositivo europeo e mondiale».

In sintonia Andrea Razeto, numero due dell’associazione confindustriale: «Come operatore della nautica e come espositore, prima ancora che come vice presidente di Ucina, voglio testimoniare come in questi ultimi anni il Salone abbia registrato un cambio di passo. L’incontro con il sindaco di Genova è stato molto positivo e dimostra la volontà di essere efficaci e costruttivi».

La conferenza stampa di presentazione del 57° Salone di Genova si svolgerà il 5 settembre nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi. Il salone, poi, aprirà i battenti giovedì 21 settembre e li richiuderà martedì 26. In esposizione, oltre alle ultime novità della produzione cantieristica, anche motori, elettronica, accessori, e non mancheranno stand dedicati ai servizi, ai porti e al turismo nautico.

Nel 2016 i visitatori furono 127.190, gli espositori oltre 800 e 1.000 le imbarcazioni esposte tra terra e mare con oltre 2.416 prove in acqua. Per l’edizione 2017 si conta di fare meglio, ma per ora nessuno si sbilancia in attendibili previsioni. Tra i motivi di preoccupazione, ovviamente non rivelati in pubblico, la quasi concomitanza con Cannes (12-17 settembre) che da qualche anno s’è affermato come irrinunciabile punto di riferimento per espositori e pubblico europei, richiamando anche molti italiani.
 

 

  • condividi l'articolo
Venerdì 21 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-07-2017 14:06 | © RIPRODUZIONE RISERVATA